sabato 12 gennaio 2013

✥Il pane fatto in casa,...che bontà!✥


Potete dire quello che volete, ma il pane fatto in casa non ha eguali! E poi quel profumo che si espande.....mmmmm!!!!!
Ho provato a farlo tante volte negli anni passati, ma il risultato è sempre stato un pò.... così così, del tipo buono,....però....!
Poi qualche anno fa ho portato a casa la favolosa macchina per fare il pane!
Tutta contenta ho sperimentato, fatto e rifatto tanti tipi di pani dal dolce al salato e il risultato era (almeno pensavo) ottimo!
Però dopo un pò l'ho abbandonata perchè eravamo tutti stanchi d'avere sempre il pane a "cassetta", o almeno questa era la sua forma, e riprenderlo in mano dopo che la macchina l'aveva impastato e lievitato stando a calcolare i tempi per dargli la forma a panino era troppo impegnativo.
Ora girando nel web, non mi trovo nel blog di Morena e mi si para davanti questa ricettina di pane che anche lei a sua volta ha preso da un'altra parte....


Adesso posso dire.....QUESTO E' PANE!! Buono, con la crosticina croccante e dentro morbido e...sorpresa non diventa duro alla sera, e nemmeno il giorno dopo!


 Ecco la ricetta (che ovviamente ho preso da Morena):

500 gr. di farina manitoba
15 gr. di lievito di birra
210-230 gr. di acqua tiepida
1 cucchiaio di strutto (la prima volta ho usato olio di semi, ma non è la stessa cosa, credetemi!)
9 gr. di sale
1 cucchiaino di malto che io ho sostituito con il miele

Per impastare ho usato la planetaria con il gancio ma va bene anche a mano (con un pò di lavoro in più).
Sciogliete il lievito con il miele nell'acqua tiepida e poi versate sulla farina che avrete messo nel contenitore della planetaria, quando sarà a metà impasto aggiungete il sale e lo strutto.
Lasciate impastare per un pò, finchè non sarà sodo e liscio.
Mettete a lievitare in un contenitore coperto in un luogo caldo, io lo metto vicino alla stufa a legna ma va bene anche in forno con la sola luce accesa, per 30 minuti.
Riprendete l'mpasto e dividetelo a metà con il coltello, dividete ogni pezzo di nuovo a metà fino ad avere 8 pezzi uguali. Con un mattarello stendete ogni pezzo in lungo ed arrotolatelo stretto su se stesso formando dei rotolini. Poneteli di nuovo a lievitare su un foglio di cartaforno per mezz'ora coperti.
Accendete il forno a 250°, e lasciate dentro a metà altezza la latta  che si scaldi.
Quando il forno sarà arrivato in temperatura (comunque una mezz'oretta), con un coltello fate un taglio a metà per lungo su ogni panino e delicatamente poneteli sulla latta calda.
Infornate per 20 minuti, a metà tempo abbassate la temperatura a 200°.


Talmente buono che ho provato a rifarlo con la pancetta arrotolata appassita in padella e con la cipolla, anche lei appassita in padella con un filo d'olio. Prima di mettere l'impasto a lievitare l'ho diviso in due ed aggiunto il...ripieno!
Ho fatto i panini più piccoli dividendoli ancora una volta (in totale 16)



Credetemi, a casa li hanno divorati ancora bollenti!!!!

Ciao e tanti dolci baci!!


5 commenti:

  1. Cara, che meraviglia...ne sento il profumo. Se posso, ne rubo uno!!! ;) Bacione e buon w.e! ;) NI

    RispondiElimina
  2. non mi diventerai la maga del pane ora? La mia è tutta invidia hahahahaah. Buono,fragante e profumato,proprio come piace a me... Buon week end amica mia....

    RispondiElimina
  3. Ciao!! Anche io voglio provare a fare il pane in casa... poi mi hanno regalato l'impastatrice quindi quale migliore occasione ehehe :) complimenti!

    RispondiElimina
  4. ciao!! mi piace è da provare ...si può fare senza strutto e olio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao UnaLunaPer!
      Lo strutto e l'olio danno la morbidezza e l'umidità giusta, anche perchè così ti dura senza rinsecchirsi subito,
      ma penso che se lo mangi subito.......
      Un bacio e ciao!!!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...