lunedì 24 settembre 2012

Schwarzwälder Kirschtorte, ovvero: Torta Foresta Nera



 La mia unica nipote (e tra l'altro acquisita) ha compiuto gli anni.
" Zietta, per il mio compleanno mi fai la torta?" Cerrrrrto, dico io, vuoi la tua adorata red velvet?
" No, stavolta cambia fai pure qualcosa di diverso....."
Wow! Che bello! Stavolta faccio un dolcetto che è da tanto che voglio assaggiare!!!
La leggendaria "foresta nera". L'ho fatta una sola volta ed era un regalo che però io non ho assaggiato; ho ricevuto tanti complimenti e io potevo solo immaginare la sua bontà!
Ho usato i prodotti della dolcissima Fabbri ovviamente, sia amarene che il topping!


Pan di spagna (30 cm. di diametro)

9 uova
225 gr di farina
75 gr. di fecola di patate
45 gr. di cacao
300 gr. di zucchero
2 fialette di vaniglia

Farcitura e decorazione:

1 litro abbondante di panna da montare
120 gr. di zucchero a velo
1 grosso vaso di Amarene Fabbri sgocciolate
lo sciroppo delle Amarene
Un bicchierino di maraschino (non ho trovato il kirsch)
Kroccant  Fabbri al cioccolato 
100 gr. di cioccolato a scagliette

Accendere il forno a 170°. Imburrate e infarinate lo stampo da 30 cm.
Montare le uova con lo zucchero e le fialette di vaniglia finchè l'impasto non sarà cremoso, chiaro e non scriverà. Aggiungete a mano delicatamente con movimento dall'alto verso il basso con una frusta le farine e il cacao setacciati insieme.
Versare nello stampo e infornare per 50 minuti.
Una volta pronto sfornare, rovesciare su una gratella e lasciate raffreddare completamente.
Nel frattempo montate la panna con lo zucchero a velo e mettetela in frigo.
Mettete da parte alcune amarene per guarnire la torta e le altre tagliatele a metà.
In un pentolino ho sfumato il maraschino per togliere l'alcol (a mia nipote non piace), l'ho aggiunto allo sciroppo di amarene e l'ho fatto raffreddare.

A questo punto tagliate il pan di spagna in 4 dischi (tre strati di crema).
Prendete la panna, tenetene da parte per ricoprire la torta e il resto lo dividete in tre parti, così come le amarene tagliate a metà e lo sciroppo con il maraschino.
Bagnate ogni strato con un terzo di sciroppo, distribuite un terzo di amarene e un terzo di panna.
Continuate fino alla fine. Se vi avanza un pò di sciroppo bagnate anche la superficie della torta.
A me un litro di panna non è bastato per riuscire a decorare l'esterno e ne ho usata ancora 400 ml.
Poi decorate a piacere, io ho fatto dei ciuffi dove ho messo le amarene intere ed ho usato il Kroccant Fabbri che una volta riscaldato e versato sulla torta si è subito raffreddato diventando croccante. E sui lati con l'aiuto di un pennello ho messo il cioccolato...



 A Stefania (sempre mia nipote) è piaciuta tantissimo!



E sinceramente è strapiaciuta anche a me!!!


Ciao e tanti dolci baci!!

9 commenti:

  1. Ti chiamerei "Zietta" anche io, nella speranza che me ne preparassi una per il mio compleanno!! Uno spettacolo. Complimenti!!

    RispondiElimina
  2. è una delle mie torte preferite, complimenti per l'ottima realizzazione!
    buona giornata!

    RispondiElimina
  3. splendida, riesce a fare creazioni meravigliose con pasta di zucchero e senza!

    RispondiElimina
  4. peccato che abitiamo lontane... altrimenti anche io ti chiamavo zietta!!!! mi hai fatto venire una voglia tremenda!!!

    RispondiElimina
  5. Lo credo che sia piaciuta,una vera bontà.Peccato essere così lontane!

    RispondiElimina
  6. mamma mia wowwwwwwww che bontà complimenti ! Volevo chiederti ma questa torta risulta morbida o consistente? e serve la bagna ?passa ha trovarmi se ti va ciao vita

    RispondiElimina
  7. ho fameeee, e ci credo che a tua nipote è piaciuta tantissimo è una vera delizia, a presto

    RispondiElimina
  8. Mi adotti come nipote :D? Un bacio, buon fine settimana

    RispondiElimina
  9. Questa torta è una meraviglia! Complimentissimi! Un abbraccio, se ti va ti aspetto da me!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...