lunedì 31 marzo 2014

Torta Winx


Due pan di spagna, uno da 16 cm ed uno da 20 cm., una torta di piccole dimensioni per il compleanno di Angela!
I pan di spagna sono al cacao, con bagna di latte con nutella e farciti con due strati di camy cream alla nutella. Stuccati con crema al burro al cacao.
QUI trovate la ricetta per il pan di spagna e la crema!
Poche parole, e tante foto come al solito!!





Ciao e tanti dolci baci!!

venerdì 28 marzo 2014

☼☼Cornetti soffici non sfogliati con pasta madre☼☼


Un pò alla volta ci arriverò, farò anche quelli sfogliati, con calma più avanti......si dice sia un lavoraccio, ed è per questo che per ora ho provato a fare questi! 
Li inizi al pomeriggio e al mattino dopo li mangi per colazione! Senza perderci tanto tempo.
Semplici, morbidi e soffici.
La ricetta l'ho presa dal blog di Annaferna-mordiefuggi, (brava, lei, andate a vedere se non ci credete!).
Qui vi ripropongo la stessa ricetta, solo che al posto della farina Manitoba ho usato la farina del molino Quaglia: la "Panettone".

Ingredienti:

100 gr. di lievito rinfrescato (io esubero)
290 gr. di farina manitoba (io Panettone Quaglia)
95 gr. di acqua tiepida
50 gr. di zucchero
50 gr. di burro morbido
1 uovo
1 bustina di vanillina (io mezza bacca di vaniglia)
1/2 cucchiaino di sale fino

A mezzogiorno ho tolto dal frigo la mia PM e lasciata riscaldarsi per un'oretta. Poi ne ho preso 100 gr. e l'ho spezzettata nella planetaria e sciolta un pochino con l'acqua, poi ci ho aggiunto la farina, il burro e l'uovo leggermente mescolato. Quando si è tutto amalgamato per bene ho aggiunto lo zucchero, la vaniglia ed il sale. Lasciato tranquillo che s'impasti per 10 minuti buoni, finchè si è ben incordato, tirando su l'impasto con le mani vi deve venire dietro tutto, lasciando la ciotola pulita.
A questo punto, ho fatto due giri di pieghe a tre, fatto una palla e messo a lievitare coperto per 8 ore circa, deve quasi triplicare.
Alla sera ho ripreso in mano l'impasto, diviso delicatamente in due e steso con il matterello a formare due dischi dello spessore minore di mezzo cm. Ho suddiviso i dischi in 8 spicchi l'uno, messo con un cucchiaino un pò di marmellata su metà e metà nutella. L'ho messa alla base del triangolo e poi ho arrotolato tirando di tanto in tanto la punta. Si parte ad arrotolare dalla base larga, per capirsi.
Li ho lasciati coperti al caldo vicino alla stufa sulla latta con cartaforno per tutta la notte. Se non avete caldo in casa metteteli in forno con la sola luce accesa.


Al mattino saranno triplicati! Accendete il forno a 180°, spennellate con un tuorlo la superficie e decorate con granella di zucchero. Infornate per 15 minuti ( io 18).





Un ringraziamento ancora ad Anna per questa squisitezza!!

giovedì 13 marzo 2014

La treccia soffice soffice con pasta madre per Pasqua!



Dopo averla fatta tantissime volte con il lievito di birra, ho voluto provare la pasta madre per la "Treccia soffice di Morena".

La ricetta con il lievito di birra e il passo passo lo potete trovare anche da me QUI.

Nuova esperienza dunque, e il risultato ha superato le mie aspettative! E' già un dolce buonissimo e non pensavo si potesse migliorare.....
ma arriviamo alla ricetta:

Ingredienti

175 gr. di pasta madre rinfrescata un paio di volte e al massimo della lievitazione
50 gr. di acqua tiepida (circa cercate di vedere che l'impasto non risulti troppo molle)
30 gr. di Spumad'or
100 gr. di zucchero
200 gr. di manitoba
180 gr. di farina 0
2 uova e 1 tuorlo
100 gr. di burro morbido
5 gr. di sale (un bel pizzico)
i semini di una bacca di vaniglia
uvetta a piacere
gocce di cioccolato e di marmellata sempre a piacere ( io le ho usate)

Zucchero avelo 
granella di zucchero

Ho iniziato l'impasto alla sera ed ho messo nella ciotola dell'impastatrice con la foglia gli ingredienti come da lista:
pasta madre spezzettata con acqua, spumad'or e zucchero, lasciate mescolare un pò che si sciolga il tutto poi cambiate con il gancio ed aggiungete le farine e appena L'impasto inizia a legarsi aggiungete le uova e lavorate molto bene finchè non sia incordato. Poi aggiungete il burro ed impastate ancora bene e poi a finire il sale, la vaniglia e l'uvetta se vi piace.
Lasciate lavorare ancora per una decina di minuti, l'impasto sarà piuttosto tenero.
Poi lo lasciate lì coperto per tutta la notte a triplicare.

Al mattino rovesciate l'impasto su un piano infarinadovi bene anche le mani perchè non si appiccichi,
pesate tutto e dividete in sei pezzi dello stesso peso. Faremo due trecce, in una ci ho messo le gocce di cioccolato, e in una le gocce di marmellata, ma se volete potete anche lasciarla così, tanto è buona lo stesso!
Stendete con le dita , delicatamente, un pezzo alla volta e dopo averci messo il "ripieno"(facoltativo), lo arrotolate stretto per dargli forza. 




Poi prendendo i rotolini ai due lati li fate ondeggiare per allungarli senza pressarli, attaccateli e create le trecce.


Prima le ho messe su una latta, ma poi pensando all'impasto morbido le ho messe in una teglia per fare in modo che non si allargassero in lievitazione, 


 coperte e messe al caldo vicino alla stube per 4 ore a crescere...


e crescere...

 ...e crescere!!!

  
Acceso il forno a 200°.
Le ho spennellate con zucchero a velo sciolto in un pò d'acqua e aggiunto granella di zucchero e infornate per 30 minuti


Eccole cotte!




  
Ed ecco il favoloso interno!!!


Ciao e tanti dolci baci!!

martedì 11 marzo 2014

✿Panini dolci con la zucca con pasta madre✿


Ebbene sono riuscita a farli finalmente!
Ho provato tante volte con il lievito di birra, venivano si, ma non erano proprio come quelli del panificio del mio paese.
Ed ora che ho la mia cara pasta madre in frigo (le devo ancora dare un nome), ho pensato di cimentarmi nei cari panini con la zucca e uvetta.
Dall'amica Serenella ho avuto la ricetta con il lievito di birra (accidenti che belli, questi sicuramente mi venivano bene!), e questo è il link www.cilieginasullatorta.it/2007/10/il-mio-pan-di-zucca-preferito.html, perciò se vi volete cimentare sapete dove andare.
Ma io ho voluto convertire la ricetta per la pasta madre.
Grazie agli aiuti del gruppo fb "La Pasta Madre", sono riuscita nell'intento, e devo dire che il risultato è migliore di quello che mi aspettavo, meglio dei panini del panificio!

Ecco la ricetta:
Ingredienti

75 ml. di latte tiepido
230 gr. di pasta madre solida rinfrescata e al massimo della lievitazione (dopo circa 4 ore)
100 gr. di zucchero
400 gr. di polpa di zucca
150 gr. di farina manitoba
350 gr. di farina 0
60 gr. di burro
una presa di sale
i semini di una bacca di vaniglia
uvetta a piacere
gelatina di albicocche

Vi consiglio di iniziare alla sera.
Io ho usato la planetaria, mettete la foglia, spezzettate la PM e scioglietela con il latte poi aggiungete lo zucchero e la zucca, mescolate per qualche minuto, poi togliete la foglia e mettete il gancio, aggiungete la farina e impastate fino ad incordatura, sembrerà asciutto ma poi con la zucca l'impasto si ammorbidirà. A questo punto aggiungete il burro sciolto ma non caldo, impastate ancora fino ad assorbimento e poi mettete il sale, la vaniglia e l'uvetta. Lasciate lavorare ancora per 10 minuti poi coprite il contenitore con la pellicola e lasciate riposare a temperatura ambiente tutta la notte.
Al mattino troverete l'impasto triplicato.
Stendete con le dita sul piano di lavoro e fate due volte delle pieghe a tre (a fazzoletto). Poi ho usato una teglia grande per mettere i panini,  ho pesato l'impasto e suddiviso per sedici (80 gr. l'uno). Messi a lievitare ben distanziati e coperti con pellicola in un posto caldo.
Dopo 3-4 ore saranno triplicati e si toccheranno tutti!
Infornate a 180° per una ventina di minuti circa.
Appena sfornati spennellate con la gelatina sciolta in un pò d'acqua calda.






Morbidissimi, squisiti...OTTIMI!!!!
Qui erano ancora caldi, ma credetemi una volta freddi erano ancora meglio!


FATTI E RIFATTI:

Eccomi dopo averli rifatti, il mio paparino di ben 87 anni, mi fa: Buoni! Ma sai che a me sanno troppo di zucca?
E allora pronta a rifarli con metà zucca e più latte, ovvero
200gr. di zucca
150 ml. di latte
Il risultato secondo me, è che sono meglio dei primi!
Sono più soffici ancora (se possibile) e morbidissimi!
Stavolta ho fatto più foto ed eccole qua!



Appena fatti i panini e messi in teglia a lievitare


 Il tempo passa e qui iniziano a toccarsi...


......a sgomitare....


....e qui si ammassano!!!!


 Cotti!


A raffreddare....


....ed ecco il panino aperto!


 ...E un tuffo nel cuore!!!


Ciao e tanti dolci baci!!

Questa ricetta parteciperà alla raccolta di "PANISSIMO", che questo mese è ospite del blog Il castello di Patti Patti  (ci sono ricette fantastiche, andateci!), meravigliosa raccolta di lievitati di tutti i tipi, da un'idea di Sandra del blog sonoiosandra.blogspot.it e di Barbara del blog www.myitaliansmorgasbord.com/


◉⦿Cornetti soffici doppio impasto senza uova con pasta madre di "Creando si impara"⦿◉


Belli vero??? E anche buoni!! E' come mangiare i pangoccioli! La ricetta è presa dal blog "Creando si impara", qualche piccola modifica ho dovuto farla per il piacere di mio figlio Luca, che, se potesse, annegherebbe nelle gocce di cioccolato.
Ho anche omesso il latte di mandorla che non avevo a casa, e non sono uscita a prendere perchè avevo l'euforia del momento di farli, questi cornetti, e subito!
E anche un'altra cosa, non ho usato il licoli ma pasta madre solida al 50% d'idratazione.
Praticamente visti e innamorata subito! La ricetta originale la trovate al link del blog qui sopra.

Ingredienti:

180 gr. lievito madre
440 gr. di farina 0
30 gr. di olio evo
120 gr. di zucchero
225 gr. di latte aromatizzato con aroma mandorla
mezza bacca di vaniglia
3 cucchiai di cacao
una manciata di gocce di cioccolato
3 cucchiai di latte per spennellare prima d'infornare
sciroppo fatto con acqua e zucchero per la finitura finale

Io ho iniziato al primo pomeriggio per avere i cornetti caldo al mattini dopo.

Spezzettiamo la pm rinfrescata e al massimo della lievitazione (dopo circa 4 ore), la mettiamo nella ciotola dell'impastatrice (ma lo potete fare anche a mano) con la farina latte zucchero e olio, fate impastare bene per 5 minuti, togliete dalla ciotola e dividete in due l'impasto. In uno aggiungete il cacao sciolto in un cucchiaio di latte, e all'altro i semini della vaniglia e le gocce di cioccolato. Mettete a riposare divisi e coperti per 5 ore.

Alla sera riprendete in mano gli impasti e uno alla volta stendeteli delicatamente con il matterello fino a formare due cerchi della stessa dimensione dello spessore di mezzo cm.
Sovrapponeteli, e con un coltello o con un taglia pizza, un taglia pasta, tagliate come per fare le fette di una torta, praticamente tagliate a metà, girate di un quarto e tagliate di nuovo a metà, e via di seguito finché avrete tanti triangoli della stessa misura. Ora partendo dalla base del triangolo arrotolate e formate i cornetti. Metteteli a lievitare sulla latta con la carta forno, coperti per tutta la notte (a me sono venute due latte con circa 16 cornetti in totale).

Al mattino accendiamo il forno a 200° statico, spennelliamo con il latte la superficie dei cornetti ed inforniamo quando il forno è in temperatura a mezza altezza. Appena infornati abbassiamo la temperatura a 180° per 20  minuti. Nel frattempo prepariamo lo sciroppo.
Una volti tolti dal forno, lo spennelliamo sopra ai cornetti.





Sono bellissimi, semplici al palato, soffici e.....provateli!!!!

Grazie Franci e Nadia per queste piccole bontà!!

Ciao e tanto dolci baci!


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...